Top 5: i tradimenti della storia del calcio!

L’amore può durare per sempre, oppure interrompersi in modo imprevisto e burrascoso. Questo sentimento si può esprimere in forme diverse ed è molto forte nel mondo del calcio, soprattutto tra la tifoseria e il calciatore più amato. Ma un cambio di maglia, frutto di un trasferimento inaspettato, possono trasformare la passione per il beniamino in un odio profondo!

Il caso Higuain è solo l’ultimo di una lunga lista. Tanti i sono i tradimenti clamorosi, calciatori amati che hanno voltato le spalle alla squadra per vestire i colori degli odiati avversari.

Ecco i 5 “tradimenti” più famosi della storia del calcio

1 Luis Figo

Luis Figo era uno dei talenti più forti del calcio mondiale alla fine degli anni 90. Giocatore duttile, grande tiro e dribbling ubriacante. Il Real Madrid bussò alla porta del Barcellona con una proposta indecente, a cui era difficile rinunciare: 62 millioni di Euro!

La reazione al “tradimento” dei tifosi Blaugrana fu, si fa per dire, molto sobria e pacata: nel bel mezzo di Barcelona –  Real Madrid, dagli spalti viene lanciata una testa di maniale vicino al giocatore portoghese!

2 Ronaldo

Il trasferimento al Milan di Ronaldo è una ferita che brucia ancora nei cuori nerazzuri. Uno dei calciatori più amati dal tifo nerazzurro lascia l’Inter dopo lo scudetto perso all’ultima giornata nel maggio del 2002. Forse la delusione o i brutti rapporti con Cuper, il brasiliano decide di accasarsi al Real Madrid. Fino a qui, niente di male, perché i Blancos non sono di certo il nemico pubblico dell’Inter.

Finita l’esperienza in Spagna, succede il fattaccio…Ronaldo ritorna a Milano, sponda rossonera! La definitiva fine dell’amore tra Ronny e il tifo neroazzurro vede come palcoscenico il derby di Milano, nel marzo del 2007. Ronaldo segna contro l’Inter ed esulta in modo molto provocatorio:

3 Fernando Torres

Chelsea Liverpool è una rivalita ben nota in terra inglese, dalla semifinale di FA cup del 65’ fino ai duelli Champions più recenti. Il 31 gennaio 2011 Torres lascia i Reds per accasarsi ai Blues. I tifosi della Kop non la prendono con serenità: le maglie rosse del Nino vengono bruciate in piazza!

Questo tradimento, però, è l’unico con il lieto fine: durante una partita di beneficenza ad Anfield a marzo del 2015, Torres ha fatto pace con la tifoseria Reds, mettendo la parola “fine” a questa storia turbolenta.

4 Robert Lewandowski

Il passaggio di Lewandowsky dal Borussia Dortmund al Bayern fu una vera telenovela ricca di intrighi e colpi di scena: contratti firmati sottobanco, la grande volontà del giocatore di lasciare il team che lo aveva fatto diventare una stella mondiale, ripetute smentite dell’affare dalla società della Ruhr.

Il tradimento si consuma il 4 gennaio 2014: il direttore sportivo del Bayern Rummenige annuncia il passaggio del bomber polacco alla squadra baverese a parametro zero! Un vero smacco per i tifosi del Bourussia Dortmund!

5 Antonio Conte

Chiudiamo con la storia d’amore più tribolata di tutte. Era il 31 agosto del 1997, Conte, segna il due a zero per la Juventus contro la sua ex squadra (il Lecce) e si lascia andare ad una esultanza poco gradita ai tifosi leccesi.


L’inizio della fine! Durante la sua lunga carriera d’allenatore nella serie cadetta, ogni ritorno nella terra natia diventa un inferno, soprattutto durante l’esperienza sulla panchina del Bari. I tifosi della Nord coprono d’insulti e di striscioni offensivi Antonio Conte. Ma l’odio non si ferma a questi episodi!  L’allenatore del Chelsea, durante nell’estate del 2008, è stato inseguito con mazze di legno fin sotto la sua residenza estiva di Spiabbiabella, marina di Lecce.